LE BANCHE PORTOGHESI CONTRO I CRYPTO-EXCHANGE

Dal momento che il governo portoghese non impone nessuna tassazione sui guadagni effettuati dalle crypto, il paese è sempre stato ritenuto “aperto” verso l’industria. Qualcosa sta cambiando?


Banco Comercial Portugues, Santander, Caixa General de Depositos e Abanca, ovvero le principali banche portoghesi, avrebbero iniziato a chiudere i conti bancari di diversi crypto-exchange, rifiutandoli quindi come clienti.


Nessuna delle banche ha fornito per ora motivazioni dettagliate, limitandosi ad un decisamente vago “rischio di gestione”. Il fatto che le principali banche portoghesi stiano dimostrando di non volere più lavorare con aziende del settore, rende pressoché impossibile lo sviluppo del mondo crypto in Portogallo.


Il Governatore Mario Centeno ha semplicemente commentato che la decisione sull’aprire nuove relazioni bancarie cosi come se mantenere quelle esisteni, dipende interamente dalle politiche interne di ogni singola banca.




Photo by Luís Feliciano on Unsplash

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Ricevi le news del nostro Blog!

Grazie per l'iscrizione!