GLI OCCHI DEI REGOLATORI SONO PUNTATI SULLE CRYPTO

Se da una parte la sempre maggiore diffusione delle criptovalute è un bene per chi le sostiene, dall’altra, alla stessa velocità con il quale cresce l’interesse degli investitori, aumenta anche l’interesse delle autorità di vigilanza. Vediamo qualche importante esempio.


Urban Angehrn, CEO della Swiss Financial Supervisory Authority (FINMA) ha dichiarato come vi siano allarmanti analogie tra l’attuale mercato delle crypto e il mercato azionario del 1928, dove ogni tipo di pratica illegale era qualcosa di comune. Per questo, secondo Angehrn, i regolatori a livello globale dovrebbero intervenire presto.


L'americana SEC ha diverse volte messo in guardia da possibili manipolazioni del mercato cosi come l'inglese FCA. La Bank of England ha addirittura più volte scritto nelle sue comunicazioni come chi investe in crypto debba essere pronto a perdere tutto.


Sembra quindi sempre più probabile che prima o poi i governi, attraverso le loro agenzie di vigilanza sui mercati, possano intervenire regolamentando gli asset digitali con lo scopo di proteggere gli investitori. Sarà importante capire se questo sarà un bene per il settore o se tenderà a snaturarlo.





Photo by Kanchanara on Unsplash

12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti