CRYPTO COLLASSO

Il forte ribasso di tutte le principali criptovalute, iniziato da qualche giorno e che oggi sembrerebbe continuare, sta iniziando a testare la “resistenza al dolore” dei tanti speculatori attivi in questo mercato.


Sul mercato stanno principalmente pesando due elementi: la correlazione che nel recente passato si è andata a sviluppare tra crypto e Nasdaq, indice che nel 2022 no ha praticamente fatto altro che scendere, unito a quanto accaduto su TerraUSD, l’ormai ex stablecoin.


Sono token il cui valore dovrebbe essere agganciato a quello di un altro asset, come appunto il Dollaro Americano. Il valore di TerraUSD, che era stato fissato ad 1 con USD, si è invece improvvisamente disallineato dal Dollaro precipitando fino in area $0.3.


Ai livelli di questa mattina, chiunque abbia comprato Bitcoin dopo dicembre 2020 sta ora perdendo soldi, in qualche caso anche molti e questo non può che mettere alla prova la fiducia degli investitori. Sará ora molto importante, se non fondamentale, vedere quanto i partecipanti di questo mercato continueranno a vedere il ribasso come un’occasione di acquisto. Fino ad ora è sempre stato cosi.


Oggi si sta guardando da molto vicino la quotazione di Tether, altra importantissima stablecoin che pare mostrare qualche segno di fragilitá. Per la stabilitá del mercato cripto nel medio termine, è fondamentale che su questo token non si ripeta quanto visto su TerraUSD.

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti