CAMBIAMENTI NELL’OFFERTA DI LIQUIDITá DEI BROKER

La liquidità è un elemento chiave intorno al quale viene costruita l’offerta di ogni broker. Di fatto, o un broker agisce come market maker utilizzando le proprie risorse oppure si avvale di uno o piú liquidity provider (LP), entità che sono a loro volta market maker e che, fornendo la loro liquidità, si assumono il rischio di essere la controparte alle operazioni dei clienti di un broker.


Negli ultimi anni, l’offerta di liquidità si è modificata molto: se prima gli LP davano accesso al classico trading su FX, indici azionari e su qualche commodities, ora l’aggiunta delle criptovalute risulta essere un elemento fondamentale.


La domanda per questo asset è talmente esplosa che ormai tutti i broker CFD hanno dovuto aggiornarsi, nonostante per ora questo mercato sia ancora dominato dagli Exchange dedicati esclusivamente al trading sulle crypto.


Va comunque notato come seppur l’avvento delle criptovalute abbia attirato su di se un’enorme fetta di investitori, la domanda di liquidità FX non sia in questi anni calata, indicando quindi come la richiesta di trading su FX e su crypto giunga da due segmenti di mercato diversi, con quest’ultimo pressoché interamente formato da giovanissimi che investono cifre particolarmente contenute




Photo by Adam Nowakowski on Unsplash

15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti