BITCOIN AL BIVIO

La più vecchia e famosa tra le criptovalute, ha vissuto un’estate particolarmente pigra a quasi assonnata, di fatto mantenendo ancorata la sua quotazione ai $20,000.


Chi vuole vedere il bicchiere mezzo pieno, non può che notare come il crollo dei prezzi sembrerebbe essere stato arginato da area $20,000 e come anche le notizie siano passate da argomenti drammatici come il collasso di Terra, a temi che trasmettono maggiore ottimismo per il futuro del settore.


Chi invece vuole vedere il bicchiere mezzo vuoto, si concentra sul fatto che i trader sono abituati a movimenti medi annuali dell’800% e se la volatilità dovesse continuare a rimanere bassa come quella attuale, potrebbe essere causa di una decisa perdita di interesse nei confronti di uno strumento privato della sua principale caratteristica.


I prossimi mesi potrebbero quindi essere davvero di cruciale importanza per il Bitcoin, in quanto area $20,000 potrebbe potenzialmente essere sia il punto di partenza verso una nuova salita parabolica, che il punto di partenza verso l’irrilevanza.


Photo by Kanchanara on Unsplash

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti