3 BANCHE DECISAMENTE SHORT SU EURUSD

Con la quotazione del cambio che si trova in una zona importante come la parità, l’interesse degli operatori per questo cambio è più forte che mai.


LA VIEW DI MORGAN STANLEY

I prezzi del gas che rimangono impostati al rialzo, l’elevata inflazione da offerta in Europa e la conseguente debole crescita del continente, saranno elementi capaci di tenere sotto pressione la Moneta Unica fino a portarla in area 0.97 nei confronti del Dollaro.


LA VIEW DI JP MORGAN

In questo momento il mercato stimerebbe circa il 25% di possibilità per una completa chiusura russa delle proprie forniture di gas all’Europa. Questo indicatore potrebbe essere divetantato il nuovo il driver di EURUSD e, se come possibile, le probabilità stimate dovessero ulteriormente aumentare, allora il cambio verrebbe spinto in area 0.95.


LA VIEW DI DANSKE

Intorno alla paritá di EURUSD si starebbe consumando “la madre di tutte le battaglie” tra compratori e venditori ma i fondamentali, per i quali il cambio sarebbe ancora notevolmente sopravvalutato, alla fine avranno la meglio. La guerra avrebbe infatti deteriorato il forte surplus dell’export europeo verso la Cina e la bilancia commerciale verso la seconda economia mondiale, tenderebbe ora verso il deficit. Il fair value di EURUSD diventa quindi 0.90.





Photo by Kevin Ku on Unsplash

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Ricevi le news del nostro Blog!

Grazie per l'iscrizione!